RSS
  • RSS
  • Delicious
  • Facebook
  • Twitter

REGOLAMENTO PER LA COMPOSIZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI COORDINAMENTI TERRITORIALI DI ZONA

1. Sono costituiti, ai sensi dell’art 4 comma 2 dello statuto regionale, i seguenti coordinamenti territoriali di zona.

ZONA ALTO CANAVESE
CIRCOLI TERRITORIALI
ALBIANO D’IVREA – BANCHETTE – PAVONE – CALUSO – CASTELLAMONTE – COURGNE’- DORA BALTEA – IVREA – RIVAROLO – STRAMBINO -SAN GIORGIO – VALCHIUSELLA – VALLE ORCO E SOANA – VALLE SACRA.

ZONA BASSO CANAVESE
CIRCOLI TERRITORIALI
CIRIE’ – SAN CARLO – LA CASSA – MATHI – NOLE – ROBASSOMERO – SAN GILLIO – SAN MAURIZIO – VAL MALONE – VALLI DI LANZO – VALLO – VARISELLA

ZONA TORINO EST
CIRCOLI TERRITORIALI
ANDEZENO – BALDISSERO – CARMAGNOLA – CHIERI – PINO T.SE – POIRINO – SANTENA – TROFARELLO – VILLASTELLONE

ZONA TORINO NORD
CIRCOLI TERRITORIALI
BORGARO T.SE – BRANDIZZO – CASELLE T.SE – CHIVASSO – COLLINA CHIVASSESE – GASSINO – LEINI’ – MAPPANO -MONTANARO – SAN MAURO – SETTIMO T.SE – VEROLENGO – VOLPIANO

ZONA TORINO OVEST
CIRCOLI TERRITORIALI
ALPIGNANO – BRUINO – COLLEGNO – DRUENTO – GRUGLIASCO – PIANEZZA – RIVALTA DI TORINO – RIVOLI- VENARIA REALE

ZONA PINEROLESE
CIRCOLI TERRITORIALI
PIANURA PINEROLESE – CUMIANA – NONE – PINEROLO – PISCINA – VAL CHISONE E GERMANASCA- VAL NOCE – VAL PELLICE

ZONA TORINO SUD
CIRCOLI TERRITORIALI
CANDIOLO – BEINASCO – LA LOGGIA – MONCALIERI – NICHELINO – ORBASSANO – PIOSSASCO – VINOVO – VOLVERA

ZONA VAL SUSA E VAL SANGONE
CIRCOLI TERRITORIALI
AVIGLIANA – BUSSOLENO – BUTTIGLIERA ALTA – CASELETTE – COAZZE – CONDOVE – GIAVENO – OULX – ROSTA -SANGANO -SANT’AMBROGIO DI TORINO – SANT’ANTONINO DI SUSA – SUSA – ALMESE VALMESSA

TORINO CITTÃ

1 CENTRO CROCETTA
2 SANTA RITA
3 SAN PAOLO
4 SAN DONATO
5 BORGO VITTORIA
6 BARRIERA MILANO
7 VANCHIGLIA
8 SAN SALVARIO
9 NIZZA
10 MIRAFIORI SUD

2. I coordinamenti territoriali di zona sono organismi istituiti dalla Assemblea provinciale con lo scopo di collegare e strutturare relazioni politiche, organizzative ed operative fra i circoli di uno stesso territorio. Essi in particolare svolgono funzioni di coordinamento dell’attività, di radicamento e rafforzamento della presenza e dell’azione del partito nei territori, di collegamento con gli organismi provinciali del partito e di elaborazione di politiche comunià su questioni territorialmente condivise.

3. I coordinamenti di zona costruiscono un rapporto stabile e strutturato con gli amministratori  e gli eletti ad ogni livello istituzionale che aderiscono al Pd ed operano sul territorio. A tal  fine, amministratori ed eletti partecipano ai lavori dei coordinamenti di zona, con le modalità  definite ed approvate dai coordinamenti stessi.

4. I coordinamenti territoriali di zona sono composti dai coordinatori dei circoli afferenti al territorio, così come indicato all’art. 1 del presente regolamento.

5. I coordinamenti di zona eleggono al loro interno un coordinatore che garantisce funzionalità  ed operatività del coordinamento e cura i rapporti e le relazioni fra il coordinamento di zona e gli organismi provinciali di partito. E’ data facoltà  ai coordinamenti di individuare ed eleggere un coordinatore di zona anche non fra i propri componenti.

6. I coordinatori di circolo convocano periodicamente i propri coordinamenti per relazionare sulle attività  del coordinamento territoriale di zona.

7. Ogni coordinamento territoriale di zona convoca periodicamente, e comunque non meno di due volte l’anno, la propria assemblea degli iscritti al fine di discutere delle attività  del coordinamento di zona.

8. E’ istituita la conferenza dei coordinatori di zona presieduta e periodicamente convocata dal Segretario provinciale.

9. I coordinamenti territoriali di zona permangono in carica sino al naturale completamento del mandato elettivo dei circoli che li compongono.

Sostieni il PD Torino
PD Piemonte
PD Piemonte