RSS
  • RSS
  • Delicious
  • Facebook
  • Twitter

I Segretari della Città sui Tagli ai Fondi Edisu

Posted by pdtorino febbraio - 10 - 2012 1 Comment

TAGLI AI FONDI EDISU, I SEGRETARI DEI DIECI CIRCOLI PD DELLA CITTA’: ADOTTARE ARIF, STUDENTE PAKISTANO PRIVATO DELLA BORSA DI STUDIO, PER DARE UN SEGNO ALLA TORINO CHE VOGLIAMO   

Arif Khan Afridi è uno studente arrivato in Italia un anno e mezzo fa, dopo essere scampato ad un attentato terroristico nel mercato di Peshawar che causò settanta vittime. 

Iscritto al secondo anno del corso di Ingegneria petrolifera al Politecnico di Torino, ha ottenuto 50 crediti contro i 30 richiesti per l’assegnazione del posto letto e da quest’anno ha  trovato alloggio nella Residenza Borsellino.

Questo risultato – ancor più sorprendente  tenendo conto che lo scorso anno prima di trovare un lavoro ha vissuto 16 giorni alla Stazione di Porta Nuova -  non è bastato a ricevere la borsa di studio Edisu.  Arif è tra gli 8mila ragazzi che, pur avendo i requisiti necessari, non hanno ricevuto la borsa di studio a causa dei forti tagli delle erogazioni della Regione Piemonte.

Senza questo contributo, Arif non potrà rinnovare il suo permesso di soggiorno, in scadenza a febbraio, e quindi si troverà nella paradossale condizione di essere uno studente universitario “clandestino”.

Il Partito Democratico non può accettare scelte politiche della Giunta Cota che distruggono il futuro di migliaia di studenti meritevoli e la stessa sopravvivenza di un Ente che, fino allo scorso anno, era tra i più virtuosi nel suo settore. 

Come ha sostenuto pochi giorni fa il Sindaco Piero Fassino,  grazie ad una forte politica di investimenti della Regione Piemonte e della Città di Torino, che hanno messo a disposizione una parte rilevante del proprio patrimonio immobiliare in luoghi strategici per gli atenei, questi interventi sono diventati un sistema efficace e riconosciuto dagli studenti e dal mondo universitario.

Grazie a questi investimenti, la nostra città può dirsi “città universitaria” e indicare la formazione universitaria come uno degli asset strategici della sua metamorfosi e del suo rinascimento: come non pensare alle opportunità che derivano alla Città dall’alleanza tra ricerca e impresa, dalla capacità generativa legata agli investimenti in innovazioni, agli scambi culturali, alle ricadute economiche dirette e indirette?

Per dare un segnale forte a istituzioni e società civile, i circoli torinesi del Partito Democratico garantiranno la cifra necessaria all’espletamento delle pratiche di rinnovo del permesso. Ci auguriamo che con la massima urgenza e determinazione anche le istituzioni facciano la loro parte, in particolare la Regione Piemonte, dalla quale l’Ente per il Diritto allo Studio dipende.

 

I Segretari PD dei 10 Circoli della Città di Torino

Fabrizio Oddone, Sergio Battistoni, Alberto Pilloni,  Simona Vlaic, Paola Berzano, Patrizia Chirico, Valentina Cremonini, Francesco Mele, Salvatore Campagna, Silvio Maghenzani

Vincenzo Laterza Consigliere Edisu  

Marco Bellion Consigliere Edisu 

Visualizza il comunicato stampa.

Share

One Response so far.

  1. [...] che il governatore ci spieghi questo pasticcio con parole sue, attraverso l’aiuto di ACMOS, i circoli del PD hanno deciso di sostenere il giovane [...]

Sostieni il PD Torino
PD Piemonte
PD Piemonte